Homepage

"...in prossimità del fossato che circondava la città e della Porta a Mare, sorgevano gli edifici del dazio, tra cui la cosiddetta Loggia della Dogana. Essa fu edificata nel 1530, come ricorda un'iscrizione marmorea murata all'esterno, nella quale si precisa che la costruzione del portico, adibito all'alloggiamento delle truppe e alla custodia delle armi, fu a carico del Banco di S.Giorgio.

Sottolineava inoltre l'intervento dell'istituzione genovese la presenza di un elegante rilievo marmoreo di ambito gaginesco, raffigurante San Giorgio che combatte contro il drago, in seguito collocato sullo scalone d'accesso al piano nobile del Palazzo Comunale, dove ancora si conserva.

Una seconda iscrizione, più piccola, ci informa che nel 1563, a causa di un crollo, il Capitano Antonio de Fornari fece porre le colonne marmoree che ancora emergono dalla attuale costruzione, che andò ad inglobare l'antica loggia..."